Aumento delle bollette della luce: da ottobre 2022 stangata, ecco come risparmiare

5 ottobre
570 275

L’arrivo dell’inverno mette sull’attenti gli italiani, che già si aspettano rincari delle bollette di luce e gas, anche quelle in regime tutelato. Alla luce di ciò occorre informarsi sugli aumenti e soprattutto cercare soluzioni per risparmiare energia.

Perchè aumentano le bollette nel 2022?

L’aumento delle bollette è legato soprattutto all’incremento del costo dell’energia causato, a sua volta, da quello del gas nel mercato europeo. Nel 2022 il gas naturale viene valutato sui 200 euro per megawattora, il doppio rispetto al 2021.

Il costo del gas è schizzato alle stelle dall’inizio dell’invasione russa in Ucraina: la Russia era tra i principali fornitori di gas in Europa, ma con l’inizio della guerra ha drasticamente ridotto le forniture all’Unione Europea come reazione alle sanzioni. Questi aumenti hanno colpito in particolar modo i consumatori finali: il gas è diventato un bene ancora più prezioso e con l’aumento del suo prezzo, anche tutte le attività di produzione delle compagnie energetiche costano di più.

Ti potrebbe interessare: Speciale caro bollette 2022 cosa fare: la guida completa per risparmiare

Quando aumentano le bollette?

Già dal 2021 tutte le bollette hanno avuto dei rincari, ma questi ora riguardano anche il regime tutelato: il prezzo è stato concordato a giugno, ma le autorità e il Governo hanno deciso di mantenerlo bloccato nel trimestre giugno-agosto. Quindi, chi finora non ha avuto enormi differenze ed è in regime tutelato, probabilmente a partire dalle fatture di ottobre 2022 vedrà gli aumenti.

Quanto aumenteranno le bollette?

Secondo fonti ufficiali, Arera è riuscita a bloccare i rincari al “+59% del prezzo di riferimento dell’energia elettrica per la famiglia tipo in tutela“. Nonostante ciò, gli effetti si avvertiranno per tutti: la spesa è più che raddoppiata, perchè per una famiglia tipo per tutto il 2022 sarà di 1.322 euro, contro i 632 euro dell’anno precedente.

In generale si stima un aumento del 60% dove il prezzo dell’elettricità arriverebbe a 66,6 centesimi a kilowattora (+25 centesimi rispetto al trimestre luglio-settembre). Ciò significa che, per esempio, una bolletta di 245 euro del 2021 potrebbe passare a 445 euro nel 2022. (Fonte: Arera). Anche il prezzo del gas crescerà ancora di più. Si parla di un aumento del 120% per le famiglie rispetto al 2021.

Caro bollette: come risparmiare

Davanti a un fenomeno così dilagante non si può far altro che cercare soluzioni per pagare meno. Innanzitutto, già si parla del rinforzo dei Bonus Luce e Gas. Giorgia Meloni ha accennato che sarà uno dei primi impegni del nuovo governo. Chi non ha ancora fatto l’ISEE è invitato a creare questo documento presso un CAF o altro sportello abilitato. Infatti, il Bonus Luce sarà automatico per chi ha un ISEE basso. Per ora c’è un tetto di 12 mila euro, ma forse le cose cambieranno col nuovo governo.

Si stima che il risparmio grazie al bonus sarà del 30% per un utente medio sulla corrente e del 15% per il gas. Arera ha parlato, poi, di bollette a cadenza mensile e non bimestrale. Ciò consentirebbe ai consumatori di prepararsi a gestire al meglio le spese ed evitare di ricevere stangate ogni due mesi.

Per avere bollette più leggere è cruciale adottare comportamenti virtuosi e scegliere soluzioni a basso consumo soprattutto per combattere le giornate fredde in arrivo.

Su Pagine Gialle Casa è possibile trovare esperti nella progettazione di impianti riscaldamento che potranno aiutarti a consumare meno per scaldare casa. Puoi subito chiedere diversi preventivi e scegliere quello più adatto alle tue esigenze, senza impegno e comodamente online.

Fonte: www.pgcasa.it

5 ottobre
570 275