Ciliegie: proprietà, benefici e controindicazioni

8 agosto
516 564

Proprietà

Le ciliegie sono un frutto irresistibile, dolce e succoso, che oltre ad essere squisito, è anche ricco di proprietà e benefici per la nostra salute.

Il bel colore delle ciliegie, che va dal rosa chiaro al rosso intenso, è dato da pigmenti noti come antociani. Gli antociani sono coloranti idrosolubili che appartengono alla classe di flavonoidi, molecole ben note per i loro benefici. Sappiamo bene che frutta e verdura fanno bene e che dovremmo mangiarne in quantità ogni giorno ed è ormai risaputo che i benefici di molti vegetali sono in gran parte dati proprio dai flavonoidi. Questa classe di sostanze include moltissime molecole diverse, accomunate da proprietà simili. I flavonoidi sono infatti dei potenti antinfiammatori e antiossidanti, dunque aiutano il nostro organismo a combattere gli stati infiammatori e l’azione dannosa dei radicali liberi. Infiammazione e stress ossidativo sono condizioni alla base dell’invecchiamento delle nostre cellule e di molte malattie: ecco perché consumare alimenti ricchi di flavonoidi come le ciliegie può aiutare a rimanere giovani e in salute il più a lungo possibile.

Nelle ciliegie non ci sono però solo flavonoidi ma anche altre sostanze che contribuiscono al nostro benessere. Le ciliegie contengono ad esempio vitamine minerali e fibre i cui effetti benefici vanno a sommarsi a quelli dei flavonoidi. Tra le vitamine presenti nelle ciliegie troviamo ad esempio quelle del gruppo B e la vitamina C, mentre i minerali sono rappresentati da potassio, ferro, calcio e fosforo.

Meglio quindi non farsi sfuggire le ciliegie quando sono di stagione, cioè intorno a maggio e giugno: ottime consumate fresche, da sole o aggiunte allo yogurt e alle macedonie e perfette anche per preparare dolci, frullati e confetture.

Benefici

Le ciliegie contengono un quantità di antiossidanti superiore a molti altri alimenti, inclusa l’uva nera e il cioccolato fondente. Queste preziose molecole apportano davvero molti benefici al nostro corpo e il loro effetto è sostenuto anche dalla presenza di fibre, vitamine e minerali.

Le ciliegie contribuiscono a rallentare l’invecchiamento e a combattere il dolore, quindi inserirle nella dieta può aiutare a migliorare l’aspetto della pelle e dei capelli, contrastare gli inestetismi della cellulite, prevenire rughe e altri segni del tempo, ma anche a mantenere in salute ossa e articolazioni, alleviare i dolori muscolari e articolari e quelli mestruali. Può essere ad esempio un ottima idea quella di consumare quantità maggiori di ciliegie prima o dopo l’esercizio fisico o durante il ciclo.

Mangiare ciliegie aiuta anche a ridurre i trigliceridi e il colesterolo cattivo in circolo, ad abbassare la pressione sanguigna e a mantenere il tono dei vasi sanguigni, benefici che si traducono in un miglioramento della salute del cuore e delle arterie. Di conseguenza, consumare ciliegie può contribuire a prevenire disturbi di vario tipo e malattie anche gravi, legati a una cattiva circolazione. Qualche esempio? Gambe gonfie e pesanti e capillari visibili, emorroidi, geloni a mani e piedi, impotenza, ma anche ictus e infarto.

Molte altre malattie possono essere scongiurate grazie al consumo di alimenti vegetali come le ciliegie: i composti presenti in questi frutti gustosi tengono alla larga patologie come il diabete, l’Alzheimer e diversi tipi di cancro. L’azione preventiva delle ciliegie è data da svariati fattori: nel caso del diabete, ad esempio, anche se le ciliegie sono ricche di zuccheri, il loro consumo è collegato a una migliore regolazione della glicemia e a una riduzione del grasso viscerale, due fattori di rischio per il diabete mellito di tipo 2. Le ciliegie sono anche in grado di migliorare il sonno promuovendo la produzione di melatonina, ridurre lo stress regolando i livelli di cortisolo e innalzare le difese immunitarie, aspetti molto importanti per la salute di tutto l’organismo.

Ovviamente le ciliegie, per quanto straordinarie, non sono miracolose: hanno indubbiamente molti benefici ma per goderne occorre mantenere una sana alimentazione generale e uno stile di vita equilibrato. Mangiare ogni giorno quantità adeguate di frutta e verdura, cereali integrali e cibi poco trasformati è la strategia migliore per rimanere in salute e mantenersi giovani il più a lungo possibile. Le ciliegie certamente possono dare il loro contributo portando varietà a tavola e fornendo all’organismo sostanze benefiche e indispensabili per il suo funzionamento ma anche per migliorare le difese da agenti esterni che non possiamo evitare. Oltre a una buona alimentazione, è fondamentale sfuggire alla sedentarietà, fare movimento, dormire bene, nutrire pensieri ed emozioni positive e liberarsi delle abitudini dannose.

Controindicazioni

Le ciliegie non hanno particolari controindicazioni, ma è meglio non eccedere con le quantità perché a dosi elevate potrebbero dare disturbi gastrointestinali; anche se “una tira l’altra”, meglio non esagerare.

Fonte: dilei.it

8 agosto
516 564