Lavi i bicchieri e poi li metti in lavastoviglie? Non farlo

14 aprile
445 137

La lavastoviglie è, senza dubbio, uno degli elettrodomestici che ci semplificano maggiormente la vita domestica ogni giorno. Il suo utilizzo, infatti, ci fa risparmiare tempo e fatica e ci libera dall’incombenza di dover lavare e asciugare le stoviglie dopo i pasti. Eppure, come ogni elettrodomestico di casa, anche la lavastoviglie richiede alcune attenzioni nel caricamento, in modo da garantire un lavaggio efficace e un buon funzionamento della macchina.

Le regole per ottimizzare l’uso della fedele lavatrice sono poche ma è bene seguirle sempre per evitare di ritrovarsi con piatti, pentole e bicchieri mal lavati. Per esempio, se è vero che è buona abitudine sciacquare i piatti prima di metterli nel cestello non vale la stessa cosa per i bicchieri. Secondo insider.com, infatti, passare i bicchieri sotto il getto d’acqua e successivamente metterli nella lavastoviglie può essere dannoso.

Il consiglio, infatti, è quello di mettere i bicchieri sporchi direttamente nel cestello, assicurandosi che siano disposti in maniera salda. Ma per quale motivo occorre evitare il risciacquo? Ripulire la superficie del bicchiere attraverso un pre-risciacquo anche grossolano fa in modo che il detersivo agisca direttamente sul vetro. Con il tempo, un lavaggio dopo l’altro, questo può causare delle micro incisioni e dei graffi permanenti che finiscono per intorbidire il bicchiere.

Ovviamente, anche la quantità eccessiva di detersivo può essere dannosa: meglio, quindi, ridurla se si nota una perdita di brillantezza delle stoviglie. Per una pulizia perfetta, poi, si consiglia di disporre in maniera non ordinata gli oggetti da lavare, a partire dalle posate che vanno distribuite e mescolate fra loro così da permettere all’acqua di raggiungere ogni angolo. Evitiamo, invece, di mettere nel cestello il tagliere di legno che potrebbe deformarsi se si inzuppa eccessivamente di acqua. Così saremo sicuri di ritrovarci stoviglie brillanti, pulite e senza alcun danno.

Fonte: www.supereva.it

14 aprile
445 137